«Siete ciò che vedete e ricevete ciò che siete»

8.5.2017

È quasi l’una di notte, è stata una domenica piena per la nostra parrocchia. Un battesimo al mattino, il ritiro dei bambini del catechismo in preparazione alla prima comunione di pomeriggio, il primo incontro degli animatori del CRE alla sera. Facce nuove che vogliono lanciarsi in questa avventura, tanti che tornano dopo le esperienze degli anni scorsi. Ma c’è una cosa che sicuramente non dimenticherò.

Ormai è da un po’ di anni che faccio il catechista: è una cosa molto bella ma anche molto impegnativa. Si è sempre alla ricerca di qualcosa che faccia presa sui ragazzi, si cerca sempre di costruire un gruppo che possa poi continuare il percorso all'interno dell'Oratorio anche quando finirà la catechesi… e non sempre si vedono i risultati. Penso davvero che l’immagine più azzeccata per indicare il lavoro del catechista sia quella del seminatore: semina dappertutto, non vede i risultati e può solo sperare che prima o poi arrivino. È qualcosa completamente giocato sulla fiducia: si spera che alla fine qualcosa rimanga e che Qualcuno butti un occhio e dia una mano, perché se ci si fida solo delle proprie forze è certo che non si va da nessuna parte.

E arriva il ritiro di oggi. Una cosa molto semplice e anche molto bella: dal momento che ci stiamo preparando alla prima comunione, perché non proviamo tutti insieme a fare il pane? Ne abbiamo parlato a lungo, ci siamo chiesti come mai Gesù abbia scelto proprio un qualcosa di così semplice per continuare a restare tra di noi… ma un conto è provare a spiegare, e un conto è trovarsi tutti insieme attorno a un tavolo sporcandosi le mani, impastando e provando a mettere se stessi in quel pane che stavamo preparando.

Ingrediente dopo ingrediente abbiamo ripercorso il nostro cammino, proprio come faceva sant'Agostino milleseicento anni fa quando, durante le sue catechesi, tracciava un parallelismo tra il pezzo di pane dell’eucaristia e la vita del cristiano. Ci ha regalato discorsi bellissimi. La farina è formata da tanti chicchi di grano che, macinati, formano un solo pane: così è per la chiesa, formata da tante persone diverse che si riuniscono insieme. Per far sì che la farina diventi pane serve l’acqua: allo stesso modo anche noi siamo stati battezzati per entrare a far parte della comunità. E così via anche per il sale, il lievito, l’olio… come non vedere dei continui richiami evangelici per ciascuno di questi elementi? Alla fine siamo tanti chicchi di grano riuniti in un corpo solo mediante il battesimo; siamo sale del mondo, cristiani perché unti con l’olio, abbiamo il lievito che ci fa crescere… E tutto questo concorre a formare il pane. Seguendo il parallelismo, tutto questo concorre anche a formare il corpo di Cristo: forse non ci facciamo caso, ma non diciamo che la chiesa è corpo di Cristo? Non diciamo durante la messa che in Cristo diventiamo un solo corpo e un solo spirito? Anche Agostino vedeva nel pane posto sulla mensa il mistero della chiesa, tanto da spingersi a dire ai suoi fedeli che «siete ciò che vedete (sull'altare) e ricevete ciò che siete». Nell'eucaristia, in fin dei conti, siamo tutti implicati.

L’idea del ritiro di oggi era quella di ripercorrere il cammino svolto finora per far vedere che la comunione alla quale ci stiamo preparando è un po’ un punto di arrivo e insieme un punto di partenza. Una cosa non facile per dei bambini di quarta elementare… come riuscire a far comprendere questa cosa? È possibile? Così, quando a un certo punto un bambino ti guarda con gli occhi spalancati e quasi trattenendo il respiro dice «Ho capito…! Se noi siamo i chicchi di grano vuol dire che alla fine saremo anche il pane che stiamo preparando!», noi catechisti ci sciogliamo. Sì, è possibile parlare ai bambini di queste cose. Sì, loro capiscono anche senza aver studiato teologia e aver letto Agostino. E sì, essere catechista è una delle cose più belle che si possano fare.

 

 

Please reload

Articoli Importanti

Il sinodo dei giovani - parte 2

5.11.2018

1/7
Please reload

Ultimi Articoli
Please reload

Archivio
Please reload

Ricerca per Tag