Consiglio Pastorale Parrocchiale per il triennio 2015 - 2018

 

Con l’assemblea parrocchiale di fine anno pastorale nel maggio scorso abbiamo chiuso l’esperienza triennale del Consiglio Pastorale annunciando la costituzione del nuovo consiglio pastorale per l’inizio del nuovo anno. Sul precedente bollettino parrocchiale abbiamo pubblicato anche le relazioni conclusive con le riflessioni di alcuni consiglieri. Il sinodo della chiesa di Bergamo raccomanda la istituzione di tale strumento pastorale all’interno di ogni parrocchia. Cito il paragrafo 86 in cui si dice: Il consiglio pastorale parrocchiale è l’organismo pastorale dove si incontrano presbiteri, laici e consacrati nell’impegno a edificarsi sempre più come comunità secondo il Vangelo. Fortemente raccomandato nell’immediato dopo Concilio, è divenuto obbligatorio con il programma pastorale diocesano degli anni 1994-1996, in quanto spazio idoneo a «far maturare la capacità di progettazione e di verifica pastorale». E al paragrafo seguente: “Ogni parrocchia deve istituire il consiglio pastorale parrocchiale, con il compito di consigliare il parroco nella conduzione pastorale della parrocchia. Il CPP è segno della comunione e della fraternità parrocchiale ed esprime la corresponsabilità di tutti i membri del popolo di Dio nella costruzione continua della Chiesa: è segno della decisione comune pastorale, dove il ministero della presidenza, proprio del parroco e la corresponsabilità di tutti i fedeli devono trovare la loro sintesi”. Senza caricare di eccessiva importanza il CPP (così chiameremo il Consiglio Pastorale Parrocchiale), considero questo strumento molto importante per il prezioso servizio del … consigliare e per il giusto coordinamento delle varie attività pastorali favorendo in questo modo il camminare nella stessa direzione. Non ci sono regole fisse per la sua composizione; deve essere il più rappresentativo possibile di una comunità parrocchiale, tenendo conto della sua concreta situazione e della sua storia. Dice infatti il Sinodo: “Il consiglio pastorale parrocchiale non è però l’unico strumento per realizzare la corresponsabilità: è suo dovere sostenere e valorizzare altre forme di collaborazione e coinvolgere, almeno in alcuni momenti importanti, tutta la comunità. Inoltre, non sostituisce, né tanto meno abolisce, le diverse forme di associazione presenti e operanti nella parrocchia; piuttosto le valorizza, le stimola e le coordina, così che ciascuna tenda, secondo i propri specifici carismi, al bene dell’intera comunità parrocchiale”. Nella diocesi milanese il CPP viene formato per “elezione”, cioè i fedeli esprimono tramite elezione le preferenze tra i candidati che danno la loro disponibilità. Nella diocesi di Bergamo si lascia facoltà al parroco e ai sacerdoti collaboratori di scegliere le modalità di composizione. In diverse parrocchie compongono il CPP i rappresentanti dei vari gruppi parrocchiali, in altre solo le persone scelte dal parroco. Noi sacerdoti, considerando positiva l’esperienza precedente, abbiamo pensato di mantenere la scelta di invitare le persone interessate nei diversi ambiti pastorali a riunirsi per scegliere insieme le persone per il CPP. Invitiamo per le elezioni:

 

MARTEDÌ 22 SETTEMBRE ORE 20.45: tutti i volontari impegnati:

  • in ORATORIO per eleggere 3 persone in rappresentanza di: catechesi della iniziazione cristiana, catechisti, animatori percorsi adolescenti, baristi, segreteria, scuola-amica, animazione C.R.E.

VENERDÌ 25 SETTEMBRE ORE 20.45. Si riuniscono tutti i volontari impegnati:

  • nel settore “CARITÀ” per eleggere 3 persone in rappresentanza di: Centro di primo ascolto, San Vincenzo, Eurosolidale-gruppo missionario, Api operaie.

  • Nel settore “LITURGIA” per eleggere 3 persone in rappresentanza: chierichetti, lettori, coro, ministri straordinari dell’Eucaristia

LUNEDÌ 28 SETTEMBRE ORE 20.45: tutti i volontari impegnati:

  • nella “FORMAZIONE ADULTI” per eleggere 3 persone in rappresentanza di: preparazione dei genitori al battesimo, Azione Cattolica, gruppi biblici, percorsi per coppie e famiglie, vangelo nelle case.

  • Nel settore “COOPERAZIONE” per eleggere 3 persone in rappresentanza di: Consiglio per gli affari economici, pulizie degli ambienti, cucina, distribuzione bollettino parrocchiale, volontari della festa della comunità e altre feste, chi presta qualche forma di volontariato in parrocchia, compagnia del filatoio

A questi si aggiungono 1 rappresentante della associazione AGESCI (Scout) e 1 rappresentante della USD LORETO (sportiva) e altre persone scelte dal parroco oltre ai sacerdoti in servizio pastorale.

 

VENERDÌ 2 OTTOBRE alle ore 20.45 Si incontreranno per la prima volta i membri del nuovo consiglio pastorale. Nella Messa delle ore 18.30 di SABATO 10 OTTOBRE a conclusione dell’Assemblea parrocchiale di presentazione dell’anno pastorale verrà consegnato loro il mandato per 3 anni (2015-2018). Con i consiglieri si concorderanno le date e le modalità degli incontri. Non sono richieste competenze particolari per essere membro del CPP. Si richiede innanzitutto piena disponibilità a presenziare agli incontri (6 in un anno), il desiderio di fare un cammino di fede con le altre persone e tanta passione per questa comunità lauretana.

Per aggiornamenti e dettagli aggiuntivi, clicca partecipa sull'evento faceboook dedicato, clicca QUI

Please reload

Articoli Importanti

Il sinodo dei giovani - parte 2

5.11.2018

1/7
Please reload

Ultimi Articoli
Please reload

Archivio
Please reload

Ricerca per Tag